Ce est pourquoi il est si important de parler de problèmes sexuels comme la dysfonction érectile de manière ouverte et solidaire, le dire tout de suite que ce ne est pas une question d'être attiré à votre partenaire. Rassurez votre partenaire qu'il ou elle est toujours intéressant pour vous. Où achat cialis sur internet vous avez trouvé une pharmacie online ici https://trendpharm.com/ cialis . Beaucoup de conditions de santé différentes peuvent affecter les nerfs, les muscles, ou les flux de sang qui est nécessaire pour avoir une érection. Le diabète, l'hypertension artérielle, le durcissement des artères, les blessures de la moelle épinière, la sclérose en plaques peuvent contribuer à ED. La chirurgie pour traiter la prostate ou de la vessie problèmes peut également affecter les nerfs et les vaisseaux sanguins qui contrôlent une érection. Una disfunción eréctil es la impotencia de obtener o mantener una erección. comprar viagra sin receta españa saber cuál es el medicamento ideal para usted depende de diferentes factores.

1^ edizione del Premio “G. De Capua

a marioIMG 1392   

 

 

Comune di Longobucco (CS)
"Il paese di Bruno da Longobucco"

Estate a Longobucco
Agosto 2014

Piazzetta Sfera, incorniciata dal campanile, dalla matrice, dal palazzo Mazza e dal palazzo Godino, ha accolto la 1^ edizione del Premio "G. De Capua" destinato a quei longobucchesi che nell'ultimo triennio hanno conseguito meriti e successi nella propria professione ed in attività culturali, sportive e sociali. La cerimonia è stata l'occasione, per ritrovarsi in un appuntamento che ci si augura possa ripetersi annualmente, che ha come fondamento la convinzione diffusa che i longobucchesi ed i figli dei longobucchesi non sono stati penalizzati dal fenomeno dell'emigrazione perchè laddove hanno avuto opportunità ed occasione, hanno saputo, al pari di tutti, far valere le proprie capacità e concretizzare le proprie aspirazioni e le proprie ambizioni che, altrimenti, non avrebbero potuto raggiungere in loco.
La manifestazione, promossa dall'Amministrazione Comunale, è stata organizzata e gestita da Immacolata Straface, con un pizzico di emozione e tanto impegno e sentimento.
Hanno presieduto la premiazione, assieme al Sindaco Stasi ed all'Assessore alla Cultura De Luca, il rettore dell'UNICAL prof. Gino Crisci, il presidente del CONI Pino Abate, il dr Aurelio Madeo D.S. dell'Istituto Omnicomprensivo, il prof. Giuseppe Spataro D.S. del Liceo Scientifico, il prof. Pino Campana, il consigliere provinciale e comunale dr Giovanni Pirillo, don Pietro Madeo e don Pompeo Tedesco.
La figura umana, religiosa, culturale di don "Peppino" De Capua è stata delineata molto efficacemente dal dr Giuseppe Ferraro che non potendo partecipare personalmente ha inviato una nota scritta, letta dal giovane Giovanni Murrone che come altri coetanei si appresta ad intraprendere gli studi universitari ed al quale sarà di buon auspicio questa manifestazione.
Don Pietro Madeo ha ricordato alcuni momenti importanti vissuti con don Peppino nel suo continuo impegno a ricercare strumenti (come l'Associazione "De Capua" ed il Palio dell'Assunta) che potessero operare nella nostra comunità e generare una mobilitazione costante e frenetica in direzione della cultura, della tradizione e della storia per migliorare le condizioni sociali della nostra comunità.
I premiati si sono susseguiti in un tripudio di applausi. Per prima il prof. Pino Marino che ha sfidato il Sindaco in un gioco ed ha cercato di convincere i presenti che la matematica non è "ostica" e che anzi è alla portata di tutti. Stefano Bevacqua che con maestria ha dimostrato come "sia facile" risolvere il cubo di Rubik anche con una sola mano. Rosalba Forciniti, campionessa di judo 2012, sempre emozionata e sempre più riconoscente verso la famiglia e coloro che l'hanno aiutata a raggiungere il successo. La dott.ssa Giuseppina Brunetti che, impegnata nel lavoro, ha affidato ad una lettera la sua presenza e ci ha ricordato, tra l'altro, che un tempo "aveva un valore alto, altissimo studiare, impegnarsi, comportarsi bene, essere di aiuto agli altri e non solo alla propria, piccola famiglia". Vincenzo Gagliardi campione italiano di kick boxing 2014 che ha delegato a ritirare il premio al papà Antonio, emozionatissimo. Giovanni Rodia che tra tutti è apparso il più "familiare", per via del fatto che di Longobucco non riesce a farne a meno. Ed infine Giosuè De Vincenti, maestro di pianoforte, anch'egli emozionato, contento di potersi esibire finalmente per i longobucchesi i quali, durante l'esibizione, sono rimasti "muti e attenti" per poi "esplodere" in un lungo e caloroso applauso.